Gesù, nella sua vita terrena, stabilì una speciale relazione con alcuni dei suoi discepoli invitandoli  non solo ad accogliere il Regno di Dio, ma a mettere la propria esistenza al servizio di questa causa, lasciando tutto e imitando da vicino la sua forma di vita.

Questo è il fondamento evangelico dei voti religiosi: Castità, Povertà e Obbedienza.

 

 

La castità consacrata, quando si vive realmente per amore al Regno dei Cieli, libera il cuore dell’uomo ed è segno e stimolo alla carità e sorgente speciale di fecondità spirituale nel mondo.”

Costituzioni 21

 

 

 

 

Inspirandoci a Maria, la prima tra gli umili e poveri del Signore, le Figlie dell’Immacolata Concezione vivono con particolare impegno il voto di povertà, abbracciata volontariamente per metterci alla sequela di Cristo.”

Costituzioni 23

 

 

 

Con l’obbedienza, noi Figlie dell’Immacolata Concezione offriamo a Dio la nostra Volontà come sacrificio di noi stesse, unendoci così in maniera più solida e sicura alla Volontà salvífica di Dio.

Costituzioni  31